Il percorso artistico e privato di Luciano Salce ricostruito attraverso oltre cento foto inedite o quasi. Il ricordo  di un uomo che è stato un talento multiforme ed eclettico dello spettacolo, un umorista tra i più sottili e acuti, diventa un viaggio nella memoria del Novecento italiano. Un secolo di cinema, teatro, radio e tv, un secolo di cultura. Accompagnano il catalogo un ricordo del figlio Emanuele, tre interventi storico-critici di Alberto Anile, Andrea Pergolari e Mario Sesti, e un’imperdibile scelta di testi dello stesso Salce.
Acquista qui (l’acquisto è temporaneamente sospeso causa ristampa del volume. Ci scusiamo per il momentaneo inconveniente. Sarà nuovamente disponibile dal 6 Febbraio.)

LUCIANO SALCE 1922/2022

IL CENTENARIO

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia 

Piazzale di Villa Giulia, 9 – Roma

Un evento organizzato in collaborazione

con ETRU e Cemspntro Sperimentale di Cinematografia

dal 6 al 27 ottobre 2022

 

Il 25 settembre Luciano Salce avrebbe compiuto cento anni. In occasione dell’anniversario, è programmata una serie di iniziative per ricordare una delle figure più multiformi della cultura italiana del Novecento, capace di spaziare in ogni forma di spettacolo con un talento smisurato celato dietro l’ironia. Tali iniziative ruoteranno attorno alla Mostra Luciano Salce, L’ironia è una cosa seria – Edizione Centenario, a cura di Emanuele Salce e Andrea Pergolari, la cui prima tappa è avvenuta dal 6 al 27 ottobre dal Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, ed è organizzata dal Centro Sperimentale di Cinematografia e da Sycamore T Company, con il patrocinio di Roma Capitale e l’Accademia d’Arte Drammatica, il supporto di Fondazione Cinema per Roma, Rai Teche e Istituto Luce/Cinecittà.

La Mostra ha presentato a un pubblico di storici, di cultuori e anche dei semplici appassionati, una combinazione di lettere, articoli, il diario privato degli anni dell’Accademia d’Arte Drammatica, i materiali d’archivio dell’Istituto Luce/Cinecittà, filmati da Rai Teche, e soprattutto i documenti provenienti dall’Archivio Salce, conservati al Centro Sperimentale presso la Biblioteca Luigi Chiarini, e moltissime immagini dell’Archivio Fotografico della Cineteca Nazionale.

Parallelamente alla Mostra si sono svolti una serie di incontri e proiezioni collaterali nella Sala della Fortuna del Museo Etrusco di Villa Giulia: un convegno di studi (5-6 ottobre), il primo in Italia, moderato da Mario Sesti e dedicato a ogni aspetto della multiforme produzione artistica di Salce, con interventi fra gli altri di Valerio Caprara, Alberto Anile, Laura Delli Colli, Rocco Moccagatta, Guido Vitiello, Christian Uva; un approfondimento specifico (11 ottobre), moderato da Andrea Pergolari, sulla partecipazione a uno dei filoni di maggior successo degli anni ’60, la commedia a episodi, di cui sono stati analizzati origini, temi, personaggi; una serata all’insegna del Brasile (25 ottobre) con la proiezione dei due film girati nel paese sudamericano da Salce, ai suoi esordi, Uma pulga na balança e Floradas na serra, in versione originale con sottotitoli in italiano; un incontro conclusivo (27 ottobre), moderato da Marco Giusti, con una straordinaria reunion delle sue attrici: Enrica Bonaccorti, Barbara Bouchet, Maria Grazia Buccella, Orchidea De Santis, Gabriella Giorgelli.

Anteprima dell’evento è stato il 28 settembre alle ore 19.00 presso la Casa del Cinema di Roma, un incontro alla presenza dei curatori della mostra, del Conservatore della Cineteca Nazionale Alberto Anile e di altri ospiti, in cui è stata proiettata la versione restaurata de La voglia matta (1962), presentata all’ultima Mostra del Cinema di Venezia; il film è stato restaurato da CSC – Cineteca Nazionale in collaborazione con Compass Film S.r.l. che ha messo a disposizione i negativi scena e colonna.

La Mostra non ha terminato con Roma il suo percorso: prossime tappe saranno Acerra e Bari [qua possiamo approfondire con date e titoli degli eventi in cui è esposta la mostra].

A conclusione di questa stagione di festeggiamenti sarà pubblicato infine un saggio collettivo dedicato al cinema e all’intera carriera artistica di Luciano Salce, curato da Andrea Pergolari ed Emanuele Salce, con interventi di Mario Sesti, Enrico Salvatori, Rocco Moccagatta, Guido Vitiello, Giacomo Manzoli, Sara Colombini: il volume sarà edito da Edizioni Sabinae e vedrà la luce nel mese di marzo 2023.

Tutto per raccontare una carriera proteiforme e autoironica come strumento per governare un’esistenza non facile: oltre quarant’anni senza mai dimenticare la passione per la scrittura, drammaturgica e narrativa, vissuti con la ritrosia pungente di un uomo fuori dagli schemi. Una figura che lega la Seconda Guerra Mondiale, i campi di prigionia in Germania, l’Accademia d’Arte Drammatica e Cinecittà, la televisione e la radio, Vittorio Gassman e Luigi Squarzina, Franca Valeri e i Gobbi, Ugo Tognazzi e Antonello Falqui, Mina e Monica Vitti, Paolo Villaggio e Fantozzi…

LUCIANO SALCE 1922/2022 – IL CENTENARIO

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Piazzale di Villa Giulia 9 Roma

dal 6 al 27 ottobre 2022

Orari: dalle ore 10 alle ore 19. Chiusa il 14 ottobre e tutti i lunedì

La Mostra è inclusa nel costo del biglietto d’ingresso ai Giardini di Villa Giulia (4 euro)

Proiezioni a ingresso gratuito

Una mostra a cura di Emanuele Salce e Andrea Pergolari

Ideazione Scenografica: Marianna Sciveres ed Enrico Serafini

Ufficio stampa: Rocchina Ceglia

Produzione: Sycamore T Company

Web: www.lucianosalce.it e https://www.museoetru.it/

Fb: Luciano Salce: l’ironia è una cosa seria

Mail: [email protected]

MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA

Direttore: Valentino Nizzo

Ufficio Mostre: Maria Paola Guidobaldi (Responsabile), Vittoria Lecce

Assistenza per l’allestimento: Maria Paola Guidobaldi, Pasquale De Bellis, Stefano Frusone

Ufficio Concessioni: Anna Tanzarella

Ufficio Tecnico: Angela Laganà

Servizio Conservazione: Miriam Lamonaca

Area Legale e Amministrativa: Emilio Pennacchio, Daniele Giannunzio, Cinzia Baragatti

Comunicazione e Ufficio Stampa: Anna Tanzarella con Luca Mazzocco e Francesca Montuori

Servizio Accoglienza e Vigilanza: Pasquale De Bellis e Patrizia Guglielmotti (Coordinatori)

con tutto il Personale di Vigilanza